Chi Siamo

L’Associazione nasce da un gruppo di amici appassionati di radiotrasmissioni (C.B. e radio amatori ) che ritrovandosi la sera, tra una chiacchiera e l’altra, decide di fare qualcosa di più concreto per la propria cittadina.
Eravamo circa una ventina  di persone con diverse età e all’ inizio, non conoscendo bene il sistema del volontariato di Protezione Civile, ci siamo affiancati per un periodo ad un gruppo di Forlì per imparare.
In seguito, trovando sempre nuove adesioni a questa iniziativa, il gruppo di amici ha deciso di staccarsi e dare vita a quello che oggi è Radio Soccorso Cesenatico.

Depositati gli atti al pubblico registro di Cesena, l’Associazione è nata ed è diventata operativa. Non avendo una nostra sede ci riunivamo presso il palazzo del turismo con tutti i problemi del caso. Avevamo tanta voglia di fare e tanta energia ma nessuna attrezzatura e nessun mezzo a parte quelli personali.
Visto l’impegno ed i buoni propositi, l’Amministrazione Comunale ci ha dato una mano fornendoci una sede ed era l’anno 1994
Situata al  terzo piano del municipio in un piccolo ufficio ha trovato posto la nostra prima sala radio.
La nostra voglia di crescere ci ha portato a trovare sempre nuovi stimoli nel mondo del Volontariato attivo.

Un’ opportunità ci è stata fornita all’ inizio del ’96, quando incontrammo  Marchetti Wagner, Presidente di una cooperativa di inserimento lavorativo per ragazzi portatori di handicap, la C.C.I.L.S. il quale ci prese in simpatia.
Marchetti, ci offrì una parte della loro sede, e una collaborazione quasi fraterna, infatti ci trovammo a poter disporre di automezzi e risorse che ci permisero di superare le mille difficoltà che si presentavano ad una associazione nuova come Radio Soccorso Cesenatico.
Ci spiegò come muoverci all’interno delle istituzioni, e come fare richieste agli enti utilizzando  le varie leggi che regolano il mondo del volontariato.
Wagner per la nostra associazione è stato e lo è tutto oggi una persona molto importante per averci  indirizzato e affiancato nel risolvere i vari problemi.

Nell’Ottobre 1996

Il nostro gruppo di volontari ha avuto il suo primo battesimo in occasione dell’alluvione.
Vari quartieri di Cesenatico vennero sommersi dall’ acqua, che in alcuni punti raggiunse i 180 cm.
Radio Soccorso Cesenatico rimase al lavoro costantemente per 13 giorni 24 ore al giorno per portare aiuto agli abitanti e rifocillare i numerosi volontari e il personale di tutte le istituzioni arrivati a Cesenatico per aiutare la popolazione.

Ed venne allestito presso la nostra sede il primo centro COM

ALCUNE FOTO DEL 1996

Abbiamo organizzato la parte logistica del campo tenendo conto delle necessità primarie, quali ad esempio pasti caldi e richieste di ogni genere come spostamenti, recupero oggetti personali etc..
La gestione dei circa 200 volontari e attrezzature che di giorno in giorno arrivavano  presso il campo base ci ha visti impegnati nel predisporre squadre miste tra volontari di varie organizzazioni, e quelli locali per accorciare i tempi di intervento vista la buona conoscenza del territorio. 

Dal novembre del 1996 abbiamo perseguito tutti gli obbiettivi che ci eravamo prefissi, abbiamo impostato tutte le sinergie operative allacciando rapporti sempre più proficui con gli uffici comunali, provinciali e regionali di Protezione Civile, con i quali, collaboriamo costantemente in un’opera di prevenzione per quanto concerne il nostro territorio, teniamo continui contatti con Capitaneria di porto, Polizia Municipale, Polizia di Stato, Carabinieri e quanti altri impegnati nella nostra località.

Dall’anno 2001 disponiamo di una nuova sede, ubicata in Via Aurelio Saffi al n° 92, fornita dal Comune di Cesenatico.

In questa ampia struttura ha trovato posto una sala radio fornita di tutti gli apparati utili a qualsiasi tipo di comunicazione di emergenza, una sala riunione con videoproiettore, sala carteggio, un ufficio amministrativo e vari magazzini, più una zona servizi fornita di docce.

I TEMPI SONO CAMBIATI

Oggi la nostra associazione conta 35 volontari, viene fatta formazione a 360 gradi preparando i volontari a superare le varie  fasi delle emergenze locali o nazionali.
Attualmente ad oggi disponiamo di 4 mezzi operativi un parco radio che ci permette di collegare in tempo reale le zone e le squadre interessate dall’ emergenza. Pompe idrovore, generatori ,motoseghe .etc.

Il lavoro aumenta ma la voglia di aiutare è sempre al massimo!!!